venerdì,15 Dicembre 2017

Richiesta di personale 2.0

  •  0

Richiesta di personale trovata su un famoso e importante sito social. La mansione richiesta e "Webmaster". Non è la prima volta né l’ultima che mi candido a una di queste offerte; spero sempre di trovare un lavoro decente!
Noto subito che l’annuncio è stato fatto a nome di una delle tante e troppe società specializzate nella "Conoscenza e Pratica sulle Risorse Umane".
Giorni dopo mi arriva una email comunicandomi che «il Suo profilo risulta in linea con la posizione in oggetto, pertanto La invito a procedere con il secondo step del nostro iter di selezione.». L’email contiene un link che (dovrebbe) portare ad un sito dove potrò compilare on-line un questionario che richiedono a tutti i candidati e che andrà a completare la mia candidatura. Tutto da fare (cortesemente) entro 48 ore.
Carico e pronto apro il link; compilo la prima schermata con i campi "di rito"; indico il mio curriculum da inviare, clicco "avanti" e…
La schermata successiva mi appare un popup con scritto: «Le tue risposte saranno trattate con la massima riservatezza. Prima di rispondere assicurati di aver compreso la domanda. Rispondi a tutte le domande senza pensarci troppo. Cerca di limitare al massimo le risposte di tipo "Forse, incerto". Rispondi riferendoti alla tua situazione attuale.»
Il numero di domande che mi saranno poste e di 300!!! Trecento!!! Mi serviranno parecchi minuti!
Noto che per ogni domanda le risposte possibili sono: «Sì o 'più sì che no', Forse, incerto e No o 'più no che sì'»
Vi lascio immaginare il tipo di domande: «Sei particolarmente preoccupato e a disagio per quello che gli altri potrebbero pensare di te?», «Riesci facilmente a metterti "nei panni degli altri"?» o «Nella tua vita hai sempre detto la verità?».
Rispondo a tutte le domande cercando di essere sempre veritiero e coerente ma alla fine, dopo l’ultima risposta, il sistema mi dice che «molte delle risposte sono non compatibili o incoerenti tra ti loro e Cerca di limitare al massimo le risposte di tipo "Forse, incerto"»! Facendomi ripartire da più di metà questionario! Devo rispondere di nuovo a più di 100 domande!
Preso da un misto di stupore, e rabbia mi vengono a mente alcune considerazioni:
e mai possibile rispondere così semplicemente a domande che si riferiscono a sentimenti e/o pensieri umani? Come è possibile rispondere si, no forse a domande su "il senso della vita"? Se mi domandi «Nella tua vita hai sempre detto la verità?» come faccio a risponderti? Forse dovresti chiedermi anche che tipo di verità o menzogne ho detto, o no? E se mi chiedi «Riesci facilmente a metterti "nei panni degli altri"?» forse la risposta più veritiera sarebbe "dipende!". Se devo mettermi nei panni di un giusto od onesto certamente, ma se è un delinquente? 

 Se devo rispondere a questioni che riguardano la mia vita privata devo avere davanti un altro essere umano! Cazzo! E se vogliono sapere tutto di me io voglio sapere tutto di loro! Chi tratterà i miei dati? Chi li valuterà? E che competenze ha per farlo!
 Ma sono tutte utili queste domande? Ma è possibile davvero avere un profilo veritiero di una persona rispondendo semplicemente in questa maniera? E i risultati sono scientificamente attendibili e dimostrabili?
 Non ho le competenze per rispondere a queste ultime domande ma mi piacerebbe avere uno o più pareri da persone più qualificate.
Ah, come rimpiango gli anni passati quando per un lavoro parlavi direttamente a faccia a faccia con un umano - spesso il proprietario o comunque un'altra figura "di rilievo" all'interno dell'azienda - ed eri valutato direttamente da loro!
Dopo tutte queste domande penso di andare al bar sotto casa per cercare le risposte tra varie medie di birra. Spengo il computer senza completare il questionario e VAFFAINCULO!!!

posta un commento

Prima di inserire un commento sei pregato di leggere i Termini d'uso di questo blog

Il tuo commento E'stato registrato! Riceverai una email di conferma.